Condividi

Informazioni sulle Elezioni europee 2019

ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL'ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL'UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA

Il Consiglio dell'Unione europea, con decisione (UE, Euratom) 2018/767 in data 22 maggio 2018, pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L 129/76 del 25 maggio 2018, ha stabilito che le prossime elezioni dei rappresentanti del Parlamento europeo a suffragio universale e diretto avranno
luogo nel periodo tra il 23 e il 26 maggio 2019.
Con decisione (UE) 2018/937 del Consiglio del 28 giugno 2018, pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea 2 luglio 2018, n. L 165/I, è stata stabilita la composizione del Parlamento europeo per la legislatura 2019 –2024.
Per l'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, si richiamano le disposizioni dettate in materia dal decreto-legge 24 giugno 1994, n. 408 (Legge 483/94) in base al quale i cittadini dell'Unione europea residenti in uno Stato membro di cui non hanno la cittadinanza possono esercitare il diritto di voto, attivo e passivo, presso il Comune di residenza, presentando apposita domanda di iscrizione nelle Liste Aggiunte.

La domanda può essere presentata entro 90 giorni prima della data fissata per le elezioni e pertanto entro e non oltre il 25 febbraio 2019 (considerando le Elezioni Domenica 26 maggio 2019).

E' importante ricordare che il voto può essere espresso solo una volta e pertanto non si potrà votare anche per i membri del Parlamento Europeo del proprio Stato.

Nella domanda dovrà essere dichiarato:
1- possesso della capacità elettorale nello Stato di origine;
2- assenza di provvedimenti giudiziari che possano comportare la perdita dell'elettorato attivo con esclusivo riferimento alle cause che limitano la capacità elettorale nello Stato di origine.

IMPORTANTE: Si rammenta che gli iscritti nella lista aggiunta in occasione delle precedenti elezioni europee possono esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia senza dover presentare una nuova istanza.

MODALITA' D'INVIO DELLA DOMANDA

La domanda dovrà essere:

- inviata all'indirizzo pec comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it;
- oppure presentata personalmente presso gli Sportelli URP del Comune di Malalbergo;
- oppure spedita mediante raccomandata (all'indirizzo del Comune) entro il 25 febbraio 2019.

N.B. Se la domanda non è presentata personalmente allo sportello URP, dovrà essere allegata la fotocopia di un documento d'identità.

I modelli in altre lingue si possono scaricare al seguente link del Ministero dell'Interno: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019.


ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL'ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI ITALIANI, NON ISCRITTI ALL'AIRE

I cittadini italiani che si trovano sul territorio di altro Paese dell'Unione, per motivi di lavoro o studio, nonchè i loro familiari con essi conviventi, devono far pervenire entro il 07/03/2019 al Consolato competente apposita domanda diretta al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti.


Informazioni generali sulle Elezioni europee 2019

Domenica 26 maggio 2019 si vota per l'elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all'Italia. Per votare, gli elettori dovranno recarsi al seggio indicato sulla propria tessera elettorale, nel giorno di Domenica 26 maggio dalle ore 7,00 alle ore 23,00. Gli elettori che si troveranno nel seggio alla scadenza degli orari stabiliti saranno ammessi a votare.

CHI VOTA

Possono votare tutti gli iscritti alle liste elettorali del Comune che avranno compiuto il 18° anno di età al 26 maggio.
Possono votare i cittadini dell'Unione Europea che hanno presentato domanda di iscrizione nelle liste aggiunte per l'elezione dei membri italiani del Parlamento Europeo.
Il voto si esercita presentandosi di persona presso la sezione elettorale del Comune nelle cui liste si è iscritti.

Per l'elezione dei membri del Parlamento Europeo possono votare in un qualsiasi Comune del territorio nazionale queste categorie di elettori:
- i militari delle forze armate, gli appartenenti a corpi organizzati militarmente per il servizio dello Stato, le forze di polizia ed il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco (tutti gli appartenenti a questo gruppo di elettori sono ammessi a votare nel Comune in cui si trovano per cause di servizio);
- i ricoverati in ospedali o case di cura, i detenuti ancora in possesso del diritto di voto, i marittimi e gli aviatori fuori residenza per motivi di imbarco.


DOVE RECARSI A VOTARE

Sulla Tessera elettorale gli elettori troveranno indicato il numero e l'indirizzo del seggio dove dovranno recarsi a votare.
Si consiglia, comunque, di verificare che l'indirizzo riportato sulla tessera coincida con quello di effettiva residenza: se non coincidono, contattare l'Ufficio elettorale (tel. 051-6620244).


DOCUMENTI PER VOTARE

Per essere ammessi al voto gli elettori dovranno esibire la Tessera elettorale unitamente ad un documento di riconoscimento, per esempio carta d'identità, patente, passaporto, libretto di pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia, purché convalidata da un Comando militare.
I documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti da non più di tre anni, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione dell'elettore.
In mancanza di documento, l'identificazione può avvenire anche attraverso:
- uno dei membri del seggio che conosca personalmente l'elettore e ne attesti l'identità;
- un altro elettore del comune (conosciuto al seggio e provvisto di documento di identificazione), che ne attesti l'identità.
Per evitare il possibile sovraffollamento e le code degli ultimi giorni, è consigliabile verificare per tempo il possesso dei documenti necessari per l'espressione del voto.


VOTO DEGLI ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA' FISICA

Gli elettori che a causa di infermità fisica sono impossibilitati ad esprimere personalmente il voto e che, pertanto, necessitano di un accompagnatore, se muniti di apposita certificazione medica da parte della AUSL, possono esercitare il diritto di voto con l'aiuto di un elettore volontariamente scelto‚ iscritto nelle liste elettorali in un qualsiasi Comune della Repubblica e munito della propria Tessera elettorale e di un documento di riconoscimento.
Nessuno può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un elettore fisicamente impedito.

Se l'impedimento è a carattere permanente, è prevista l'apposizione di uno specifico simbolo sulla propria Tessera elettorale, previa richiesta dell'interessato, corredata della relativa documentazione. In tal caso l'elettore sarà sempre ammesso al voto con l'aiuto di un accompagnatore senza avere più l'obbligo di munirsi dell'apposita certificazione medica.
Dovranno comunque essere ammessi al voto assistito, senza la predetta certificazione: i ciechi civili, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altri impedimenti di analoga gravità.

Modulistica (.pdf)
- modulo di istanza per la richiesta di annotazione permanente del diritto di voto assistito (resa dall'interessato)
- modulo di istanza per la richiesta di annotazione permanente del diritto di voto assistito (resa da un delegato o da un parente, nell'interesse di persona impedita)


IL VOTO DEGLI ELETTORI NON DEAMBULANTI

Tutte le sedi delle sezioni elettorali sono esenti da barriere architettoniche e quindi accessibili mediante sedia a ruote.

TESSERA ELETTORALE: MODALITA' RILASCIO ED AGGIORNAMENTO

Le tessere dei nuovi elettori vengono consegnate direttamente all'indirizzo tramite incaricati comunali. Nell'eventualità di mancato ricevimento sarà sempre possibile ritirare direttamente la Tessera presso l'Ufficio elettorale del Comune, personalmente e con un documento d'identità valido.
In caso di cambio di abitazione all'interno del territorio comunale, sarà cura dell'Ufficio elettorale inviare per posta un tagliando adesivo contenente i dati aggiornati con l'indicazione della nuova sezione, che il titolare incollerà sulla Tessera negli appositi spazi.


TESSERA ELETTORALE: SMARRIMENTO – DETERIORAMENTO

In caso di deterioramento, smarrimento o furto il cittadino può richiedere un duplicato della Tessera presentando domanda all'Ufficio elettorale. Il rilascio del duplicato della Tessera avviene immediatamente.


UFFICIO ELETTORALE

Per ulteriori informazioni e per il ritirare le tessere elettorali ed i relativi duplicati rivolgersi all'Ufficio elettorale, ubicato presso la sede Municipale di Malalbergo, in Piazza Unità d'Italia n. 2, piano terra.
- telefono e fax: 051 6620244,
- e-mail (PEC): comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it 

Sede Municipale di Malalbergo (Piazza Unità d'Italia 2)

Lunedì 8.30- 12.30
Martedì 8.30- 12.30
Mercoledì 8.30- 12.30
Giovedì 14.30 - 17.45
Venerdì 8.30- 12.30
Sabato 8.30- 12.30


PER COSA SI VOTA

Elezioni dei membri del Parlamento Europeo per l'Italia Nord Orientale

COME SI VOTA

Segue...

Modulistica

Domanda cittadini UE per Parlamento Europeo
Istanza per la richiesta di annotazione permanente del diritto di voto assistito (resa dall'interessato)
Istanza per la richiesta di annotazione permanente del diritto di voto assistito (resa nell'interesse di persona impedita)
width=
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata