Condividi

Imposta comunale di pubblicità e pubbliche affissioni

Descrizione

Disciplinata dal D.Lgs. 507 del 15/11/1993 e successive modificazioni, l'imposta di pubblicità trova il suo presupposto nella diffusione di messaggi pubblicitari effettuata attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, diverse da quelle assoggettate al diritto sulle pubbliche affissioni, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che da tali luoghi siano percepibili. Si considerano rilevanti ai fini dell'imposizione i messaggi diffusi nell'esercizio di una attività economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l'immagine del soggetto pubblicizzato. Soggetto passivo dell'imposta sulla pubblicità, tenuto al pagamento in via principale, è colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso; solidamente obbligato al pagamento dell'imposta è anche colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.

Concessionaria del servizio di accertamento e riscossione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni del Comune di Malalbergo è la Società: I.C.A. Imposte Comunali Affini s.r.l.

A chi rivolgersi

Responsabile Cristina Brandola

Telefono: 051/6620261

Cellulare:

Fax: 051/6620243

E-mail: cristina.brandola@comune.malalbergo.bo.it

Profilo: Istruttore Direttivo

Funzioni: Responsabile Settore Economico, Finanziario e di Controllo

close
Addetto Silvia Lodi

Telefono: 051/6620260

Cellulare:

Fax: 051/6620243

E-mail: silvia.lodi@comune.malalbergo.bo.it

Profilo: Istruttore Contabile

Funzioni: Imposta Municipale Propria (IMU) e TASI

close

Diritti sulle pubbliche affissioni

Il servizio è disciplinato da D. Lgs. 507/1993.
Chi richiede di effettuare le affissioni è tenuto al pagamento di un diritto.

Il Comune di Malalbergo ha dato in concessione la gestione del servizio di pubbliche affissioni a I.C.A. Imposte Comunali Affini s.r.l.
Per ogni informazione e per il pagamento dei diritti è necessario contattare l'incaricato della ditta I.C.A. S.R.L. sul territorio comunale:
COOP.LAVORO SOC.COOP.
Via Franchini 23, Altedo.
Tel: 051-3545270 Fax: 051-6545275
dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00 - dalle 14.00 alle 17.00
 
Concessionaria del servizio di accertamento e riscossione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni del Comune di Malalbergo è la Società:

I.C.A. Imposte Comunali Affini s.r.l.

Direzione: 
Viale Italia 136 – 19124 La Spezia
Tel.0187 52281 – n. verde 800076302 – Fax 0187 509266
Ufficio Elaborazione Dati: 
Tel. 0187 57521 – Fax 0187 5752929
Recapito di Malalbergo: 
Via Franchini 23, Altedo.
Tel: 051-3545270 Fax: 051-6545275
dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00 - dalle 14.00 alle 17.00

C/c postale utilizzabile per il versamento: n. 260190 intestato a I.C.A. s.r.l. La Spezia conc. Comune di Malalbergo.

Modalità

L'imposta sulla pubblicità si applica a tutti coloro che effettuano la diffusione di messaggi pubblicitari, attraverso forme di comunicazione visive e/o acustiche diverse da quelle assoggettate al diritto sulle pubbliche affissioni, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o da tali luoghi percepibile.
Ai fini dell'imposizione si considerano rilevanti i messaggi diffusi nell'esercizio di una attività economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l'immagine del soggetto pubblicizzato.

Atti preliminari

Chiunque intenda installare impianti pubblicitari sia su proprietà privata sia su suolo pubblico deve preventivamente acquisire il nulla osta dall'Ente proprietario della strada ai sensi del nuovo codice della strada e successivamente presentare idonea pratica edilizia.
Per informazioni rivolgersi al Settore pianificazione e gestione territorio Tel. 051 6620250.

Soggetti passivi

E' tenuto al pagamento dell'imposta sulla pubblicità colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso.
E' solidalmente obbligato al pagamento dell'imposta colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.

Modalità di applicazione dell'imposta

L'imposta si determina in base alla superficie della minima figura piana geometrica nella quale è circoscritto il mezzo pubblicitario, indipendentemente dal numero dei messaggi in esso contenuti.
Le superfici inferiori a un metro quadrato si arrotondano per eccesso al metro quadrato e le frazioni di esso, oltre il primo, a mezzo metro quadrato; non si applica l'imposta per superfici inferiori a trecento centimetri quadrati.

Per i mezzi pubblicitari polifacciali l'imposta è calcolata in base alla superficie complessiva risultante dallo sviluppo del minimo solido geometrico in cui può essere circoscritto il mezzo stesso.
I festoni di bandierine e simili nonché i mezzi di identico contenuto, ovvero riferibili al medesimo soggetto passivo, collocati in connessione tra loro si considerano, agli effetti del calcolo della superficie imponibile, come un unico mezzo pubblicitario.

Dichiarazione di inizio esposizione

Prima di iniziare la pubblicità, il contribuente è tenuto a presentare al concessionario apposita dichiarazione anche cumulativa, su modello predisposto e messo a disposizione dallo stesso, nella quale devono essere indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità e l'ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati.
In caso di variazione della pubblicità, che comporti la modificazione della superficie esposta o del tipo di pubblicità effettuata, con conseguente nuova imposizione, deve essere presentata nuova dichiarazione; il comune procede al conguaglio tra l'importo dovuto in seguito alla nuova dichiarazione e quello pagato per lo stesso periodo. In assenza di variazioni la dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi; tale pubblicità si intende prorogata con il pagamento della relativa imposta effettuato entro il 31 gennaio dell'anno di riferimento, sempre che non venga presentata denuncia di cessazione entro il medesimo termine.
Qualora venga omessa la presentazione della dichiarazione, la pubblicità di cui agli art. 12, 13 e 14, commi 1,2 e 3 del D.Lgs 507/1193, si presume effettuata in ogni caso dal primo gennaio dell'anno in cui è stata accertata; per le altre fattispecie la presunzione opera dal primo giorno del mese in cui è stato effettuato l'accertamento.

Pagamento dell'imposta

Per la pubblicità relativa a periodi inferiori all'anno solare l'imposta deve essere corrisposta in unica soluzione; per la pubblicità annuale l'imposta può essere corrisposta in rate trimestrali anticipate qualora sia di importo superiore a € 1.549,37. Per la pubblicità annuale il pagamento deve essere effettuato mediante versamento in conto corrente postale n. 260190 intestato a: “I.C.A. srl La Spezia conc. Comune di Malalbergo – imposte comunali affini” ed ha efficacia liberatoria dalla obbligazione tributaria dal momento in cui la somma dovuta è versata all'Ufficio postale;
Per la pubblicità temporanea il pagamento può essere effettuato direttamente presso il recapito della concessionaria ubicato in Via Chiavicone n. 9.
Per pubblicità temporanea si intendono tutte le forme pubblicitarie esposte per non più di 90 giorni. Oltre i 90 giorni si applica la tariffa annuale. (cartelli SALDI, OFFERTE VARIE, gonfaloni, striscioni, locandine ecc.).

Normativa

- Regolamento per l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni
Delibera della Giunta Comunale n. 144 del 29.11.2007: Tariffe imposte su pubblicità e diritti su pubbliche affissioni

Modulistica

La modulistica è disponibile in due formati, entrambi gratuiti: PDF e RTF
Modello dichiarazione per esposizione pubblicitaria permanente e/o modifica situazione pubblicitaria
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata