Condividi

Occupazione di suolo pubblico

Descrizione

Per poter occupare il suolo pubblico è necessario, prima dell'occupazione, presentare apposita domanda al Comune al fine di ottenere la relativa concessione. Il titolare della concessione per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche è obbligato ad effettuare il versamento della tassa o del canone secondo le modalità e le tariffe adottate dal comune competente.

Requisiti
La tassa o il canone è dovuta dai soggetti passivi in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico. Le occupazioni possono essere permanenti (superiori all'anno) o temporanee.

Modalità
Chi effettua un'occupazione di suolo pubblico, temporanea o permanente, deve rivolgersi all'Ufficio Comunale competente e richiedere il rilascio della concessione.

  • Occupazione permanente: il titolare della concessione annualmente effettua il versamento di quanto dovuto in base alle tariffe, secondo le modalità ed alla scadenza stabilite dal Comune sul quale insiste l'occupazione. Nel caso in cui si verifichino variazioni nelle occupazioni (modifica della superficie occupata, cessazione dell'occupazione) è necessario darne comunicazione all'Ufficio che ha rilasciato la concessione.
  • Occupazioni temporanee: il titolare della concessione deve effettuare il pagamento della tassa o del canone in base alle tariffe, secondo le modalità ed alla scadenza stabilite dal Comune sul quale insiste l'occupazione.

Normativa di riferimento
  • D.Lgs. 30/04/1992 n. 285 Nuovo Codice della Strada
  • L. 11/08/1991 n. 266 Legge quadro sul volontariato
  • D.Lgs. 4/12/1997 n. 460 Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale
  • D.lgs. 30/06/2003 n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali
  • D.Lgs 15/11/1993 n. 507 Revisione ed armonizzazione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche dei comuni e delle province nonchè della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani a norma dell'art. 4 della legge 23 ottobre 1992, n. 421, concernente il riordino della finanza territoriale.
  • L.R. 9/12/2002 n. 34 Legge Regionale “Norme per la valorizzazione delle associazioni di promozione sociale”
  • D.P.R. 26/10/1972 n.642 Disciplina dell'imposta di bollo
  • Regolamento Tosap

Modulistica

Richiesta occupazione suolo pubblico
width=
Anagrafica dell'Ente
Comune di Malalbergo
Piazza dell'Unità d'Italia 2
40051 Malalbergo (BO)
Tel. centralino 051.662.02.11
PEC: comune.malalbergo@cert.provincia.bo.it
Codice Fiscale: 80008310379
Partita IVA: 00701931206

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web.
XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'URP del Comune di Malalbergo.
Pubblicato nel febbraio 2017
Sito realizzato da Punto Triplo

Area riservata